Cookies e la nuova normativa europea

  • Autore
    Articoli
  • #20696

    dapinna
    Membro

    Trovo strano che non possano fare un popup.

    Forse sono preoccupati nel dover bloccare i cookie… ma non è quello che devono fare.

    Serve solo un popup o un banner con un testo (l’informativa breve) , un link (all’informativa estesa del singolo blog) e un pulsante OK per far scomparire il popup/banner.

    Su un mio sito in joomla ho usato questa soluzione:
    http://www.ildocfainpillole.it/

    Per il blog in WordPress, mi sono accontentato del riquadro HTML sulla destra:
    https://storielaboratorioinformatica.wordpress.com/

    #20697

    toxnetlab
    Membro

    Infatti non vedo il problema nel mettere un banner, visto che rischiano la decimazione dei blog europei.

    #20704

    io per adesso ho fatto così (ispirato da dapinna):
    https://rinnovamentolivorno.wordpress.com/
    devo ancora implementare l’informativa estesa, ma ci penserò. Ora devo occuparmi del deposito dei bilanci (che, nel mio lavoro, è ben più urgente)
    @mirco: Mirco, cosa dici, può andar bene?

    #20705

    quantecose
    Membro

    Ma quello che posso dire per la mia esperienza, è che già quando si deve verificare la proprietà di un sito nell’area di Google webmaster tools per segnalare il sito e incominciare l’ottimizzazione , ti richiedono di inserire il codice di verifica proprietà generato da Google stesso nel codice del tuo sito/blog …..se ovviamente non si ha accesso al codice del “proprio” blog in quanto non abbiamo i permessi di metter mani alle cartelle caricate sul server….NON SIAMO PROPRIETARI….noi rispondiamo dei contenuti che inseriamo nel blog ma non ne siamo proprietari….difatti non possiamo usare il blog per bubblicità tipo di Adsense e altro insomma abbiamo le mani legate….quindi a mio dire informandomi sulla cosa (costretta per la mia professione di web designer) e andando a logica per come è la prassi non ci possiamo far nulla….faccio i complimenti a dapinna che comunque si fa cogliere attento e volenteroso a mettersi nel giusto in caso di diatriba un domani tra i signori di WordPress e il Garante per la protezione dei dati personali e consiglio di farlo…..ma dico anche che il popup che deve comparire, di norma serve a raccogliere il consenso dell’utente in caso di accettazione e quindi di click su pulsante in quel caso la volontà verrà archiviata nel server del sito ….ma diversamente non possiamo fare ….mannaggia. Comunque se ci sono novità teniamoci aggiornati! Buonagiornata :-)

    #20706

    dapinna
    Membro

    Pare che l’interpretazione più diffusa, ossia che i cookie di terze parti non occorra bloccarli, sia errata:

    In questo post di Google+ Claudio De Paolo, racconta una chiamata agli uffici del Garante.
    https://plus.google.com/u/0/+claudiodepaolo/posts/QwyE2wGySBN

    Qui su WordPress.com abbiamo le mani legate… però qualcuno, come me, potrebbe avere o gestire dei siti web da qualche altra parte.

    #20707

    È veramente assurdo che WordPress.com non abbia ancora realizzato un widget apposito per risolvere la nostra situazione.

    Cercando in Rete si trovano codici JavaScript molto pratici e funzioanli, ma ovviamente non utili per Wp.com. Non esiste qualcosa di analogo sotto forma di codice HTML da mettere quindi con un widget Testo?

    #20708

    dapinna
    Membro

    Se guardi nel mio blog puoi trovare uno spunto (e copiare il semplice codice html e/o l’informativa).

    Non rispetta al 100% la normativa ma, per ora, meglio di nulla.

    #20709

    Sì, il tuo testo lo avevo visto prima di commentare.
    Come noti giustamente non è quello che chiede la normativa, infatti… E del resto mi pare di aver capito che il semplice testo nella sidebar sia la posizione ufficiale di WordPress.com per ora (e trovo che questo sia assurdo).

    La mia domanda nasce dalla mia ignoranza sui linguaggi di programmazione. È possibile realizzare in HTML qualcosa di analogo ai JavaScript che si trovano in giro e che consenta quindi di far rispettare davvero la normativa?

    #20710

    dapinna
    Membro

    In una pagina normale html è possibile inserire javascript.

    Il problema penso sia inserirlo in un riquadro di wordpress.com perché presumo venga ripulito da codice non html… però non ho provato.

    Faccio qualche prova…

    #20711

    dapinna
    Membro

    Come temevo, il codice Javascript viene eliminato e rimane solo del testo…

    #20712

    Quello lo sapevo, avevo già provato a inserire alcuni codici e come hai notato, non li fa usare.
    Intendevo dire se fosse possibile fare degli script che facciano la stessa cosa ma usando solo linguaggio HTML…

    #20713

    Non resta che aspettare che risolvano il problema.
    Intanto qui possiamo seguire il forum dove risponde lo staff americano sul problema:
    https://en.forums.wordpress.com/topic/complying-with-eu-cookie-law?replies=8#post-2387507

    #20714

    koolinus
    Membro

    grazie del riferimento!

    #20715

    https://bloom2489.wordpress.com/2015/05/23/legge-sui-cookies-chiarimenti-quasi-definitivi/ vi consiglio di leggere qui… almeno per ora possiamo stare tranquilli..

    #20716

    dapinna
    Membro

    @gianlucasantini
    purtroppo non è possibile ottenere quello che vuoi.
    L’HTML è un linguaggio descrittivo, altrimenti non ci sarebbe stato nessun bisogno di integrarlo con il Javascript per ottenere determinate funzionalità.

    #20717

    ceenderella
    Membro

    Salve ragazzi,
    avete qualche novità su come adeguarsi alla normativa o sul modo in cui WordPress intende prendere provvedimenti a riguardo?

    #20718

    mapiova
    Membro

    Forse sarà una domana stupida ma come funziona con tutti gli altri social network? Chi ha un account su Facebook, google plus, flickr o un canale su youtube come si deve comportare. Anche in quel caso la responsabilità ricade su chi offre il servizio?

    #20719

    dapinna
    Membro

    Chiedo scusa se può sembrare “auto-promozione”, nel caso l’amministratore può cancellare il link o il post.

    Dopo alcune richieste, ho scritto un brevissimo tutorial su come inserire il riquadro e colorarlo.
    https://storielaboratorioinformatica.wordpress.com/2015/05/24/come-inserire-un-riquadro-colorato-con-linformativa-per-la-cookie-law/

    Non è perfettamente compliant con la legge, ma per ora di più non si può fare.

    @mapiova
    I vari social sono una cosa differente. Rispondono direttamente a quella legge. Se hai una pagina è cmq all’interno del social e visualizzata con le regole del social. Li in responsabile non sei tu, ma il social.

    Su WordPress.com hai un sottodominio che di fatto equivale ad un normale sito.

    #20727

    alexik65
    Membro

    Scusa, rinnovamentolivorno, come hai fatto a mettere il banner ?

    #20728

    alexik65
    Membro

    Per ora mi sono regolata così: vedi https://libridibordo.wordpress.com/, con un riquadro e un’informativa. Ma entrambe mi sembrano soluzioni lacunose.
    Per l’informativa lunga ho buttato giù questo:

    INFORMATIVA SU PRIVACY E COOKIES

    PRIVACY POLICY

    “Libridibordo/free download zone” è un blog ospitato gratuitamente dalla piattaforma wordpress.com, fornita da Automattic Inc. Pertanto la maggior parte delle informazioni personali e la totalità dei cookies sono visibili e gestiti da Automattic Inc secondo la sua privacy policy, di cui si riporta la traduzione italiana. L’informativa originale in inglese è consultabile qui.

    L’informativa recita: “Automattic Inc raccoglie informazioni identificative (anche solo potenzialmente) di dati personali come gli indirizzi IP (Internet Protocol) degli utenti registrati e degli utenti che lasciano commenti sui blog WordPress.com. Tali indirizzi Ip ed e-mail sono visibili e comunicati agli amministratori del blog a cui il commento è stato inviato“.

    Queste ultime sono le uniche informazioni personali degli utenti a disposizione dell’amministratore del presente blog. Per limitare il problema, l’amministratore del blog ha disattivato la registrazione al blog e la funzione “Rispondi” negli articoli e nelle pagine successive al 30 maggio 2015. Per quanto riguarda i commenti e le registrazioni già pervenute, l’amministratore di “Libridibordo/free download zone” non divulgherà in alcun modo le relative informazioni. “Libridibordo/free download zone” è l’esatto contrario di un blog commerciale, e pertanto, per quanto attiene all’amministrazione del blog, nessuna informazione relativa agli utenti verrà utilizzata a scopi commerciali. Per eventuali utilizzi di tali dati da parte di Automattic Inc, si rimanda alla sua specifica Privacy Policy.

    INFORMATIVA SULL’USO DEI COOKIES

    Un cookie è una stringa di informazioni che un sito web memorizza sul computer del visitatore, e che il browser del visitatore fornisce al sito ogni volta il visitatore ritorna.

    La totalità dei cookies utilizzati in questo blog sono visibili e gestiti da Automattic Inc secondo la sua privacy policy, di cui si riporta la traduzione italiana. L’informativa originale in inglese è consultabile qui. Nessun file cookie riguardante gli utenti e visitatori del sito è visibile o gestibile dall’amministratore del presente blog.

    Automattic utilizza i cookies per identificare e tenere traccia dei visitatori, il loro utilizzo del sito di Automattic , e le loro preferenze di accesso del sito. I visitatori che non desiderano ricevere cookies sul proprio computer devono impostare il proprio browser per rifiutare i cookies prima di utilizzare i siti web di Automattic, con lo svantaggio che alcune caratteristiche dei siti web di Automattic potrebbero non funzionare correttamente senza l’ausilio dei cookies.

    Quando un visitatore inserisce commenti sul blog “Libridibordo/free download zone” (come su ogni blog creato su piattaforma WordPress), riceve tre cookies:

    comment_author
    comment_author_email
    comment_author_url
    Servono ad evitare che il visitatore debba digitare nuovamente tutte le proprie informazioni per ogni eventuale commento successivo. I cookies dei commentatori sono di tipo persistente, impostati per scadere un po’ prima di 1 anno dal momento della loro impostazione (fonte: WordPress Cookies). Per limitare il problema, l’amministratore del blog ha disattivato la funzione “Rispondi” negli articoli e nelle pagine successive al 30 maggio 2015. Per le altre viene specificato apposito avviso.

    Cookies di terza parte (third-part cookie). Sono generati e gestiti da soggetti diversi dal gestore del sito web sul quale l’utente sta navigando. Prevalentemente vengono veicolati da plugin all’atto della condivisione di articoli e pagine di codesto blog sui social network. Per limitare il problema, l’amministratore del blog ha deciso di disabilitare tutti i pulsanti di condivisione social negli articoli e nelle pagine. In ogni modo, si allegano i links per disabilitare i cookies di specifici servizi di terzi:

    Servizi di Google
    Facebook
    Twitter
    Histats
    Addthis
    Disqus
    Cloudflare
    Amazon
    Digital Advertising Alliance Consumer Choice(per bloccare i cookies di terze parti)
    Your Online Choices(per bloccare i cookies di terze parti)
    Per disabilitare i cookies mediante configurazione del browser:

    Disabilitazione dei cookie su Firefox
    Disabilitazione dei cookie su Chrome
    Disabilitazione dei cookie su Internet Explorer
    Disabilitazione dei cookie su Safari
    Disabilitazione dei cookie su Opera

L'argomento ‘Cookies e la nuova normativa europea’ è chiuso a nuove risposte.