Serve aiuto? Visita il nostro sito dell'Assistenza, poi


Cookies e la nuova normativa europea

  1. luciaalocchi82
    Membro

    Buonasera a tutti.
    Volevo sapere notizie in merito alla nuova normativa europea sull'utilizzo dei cookie che partirà, se non ricordo male, a giugno. Io ho un blog su wordpress.com e volevo sapere come gli utenti debbano adeguarsi a riguardo. So che oltre ad informare i visitatori del fatto che il blog consente l'utilizzo dei cookie, gli autori del blog stesso, debbano dare anche la possibilità di accettare o meno la prosecuzione della navigazione.
    Ma come procedere?
    Grazie per l'attenzione e per l'eventuale vostra risposta.

    Lucia

    Ho bisogno d'aiuto per il blog lamansardadilucyowlart.wordpress.com.

  2. Ciao, hai risolto il tuo problema? Anche io sono nella tua stessa situazione.

  3. Anche io ho lo stesso problema ma su internet non ho trovato soluzioni per la piattaforma wordpress.com solo plugin per wordpress.org

  4. Dato che non si trova nulla per .com, si possono creare due pagine dettagliate: una per la privacy e l'altra per i cookie. Ma non so se è regolare...

  5. evaemblematica
    Membro

    Anche io creerei pagina ad hoc.
    E poi c'è questo sito lubenda..

  6. Come funziona lubenda ? Va bene per wordpress.com ?

  7. Certo che un supporto per questa bega wordpress potrebbe farlo lubenda lo ho usato per un mio blog, ma su wordpress.com non saprei come fare dato che è uno script da inserire e non verrebbe accettato, poi il primo e gratis gli altri a pagamento

  8. giorgiadistefani1
    Membro

    WordPress.com non accenna nulla, non prende provvedimenti e non risponde. Le multe sono salate ed i cookies di terze parti vanno bloccate subito. Non potendo agire direttamente siamo fregati, ma siccome il titolare del sito è quello che prende la multa, meglio cancellare tutto.

  9. La libertà della burocrazia in Italia la privacy la usano solo per proteggere i delinquenti, e ingrassare chi ci mangia sù

  10. Come già accennato sopra, al momento non si riesce ad individuare soluzioni per il blog/sito "xxx.wordpress.com". Negli altri casi si risolve il tutto con l'installazione di uno dei plugin a disposizione e con la creazione di una specifica pagina sulla politica dei cookies.
    La soluzione di pagine specifiche non dovrebbe soddisfare le normative, così come descritte dal garante.
    http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3167231

  11. Salve a tutti :-)

    Anche io sto cercando una soluzione per un mio blog su wordpress.com e ho trovato questa discussione.

    Nel mio caso, per ora ho messo un semplice riquadro in html con l'informativa breve e un link all'informativa di WordPress. Devo implementare l'informativa estesa e mettere il riquadro più in evidenza (deve essere di un colore tale da "staccare" con il resto del sito).

    Riguardo ai cookie, c'è da fare qualche precisazione:

    Premetto che NON sono un avvocato ma solo un Informatico :-)

    Per i cookie tecnici non occorre l'informativa breve (ma se c'è male non fa), ma serve l'informativa estesa.

    Quelli Analytics sono considerati Tecnici anche se sono di Terze parti (es. quelli di Google Analytics, che cmq in genere su WP.com non vengono usati). Essendo di Terze parti occorre: Informativa Breve + Informativa Estesa.

    Per quelli di Profilazione, se ci sono su WP.com (non lo so) sono di WP.com e non "nostri", quindi di terze parti e quindi come sopra: Informativa Breve + Informativa Estesa.

    Ovviamente nell'informativa estesa, occorre indicare la tipologia di cookie usata e inserire i link alle guide dei principali Browser per aiutare l'utente a disabilitare i cookie.

    Quindi permettere all'utente il blocco preventivo dei Cookie, nel nostro caso, non è necessario.

  12. In merito all Privacy c'è la pagina ufficiale di WordPress, non c'è bisogno a mio avviso che noi ci si inventi nulla.

    Su WordPress.com noi siamo padroni dei contenuti NON della piattaforma, ne possiamo interferire in alcun modo su di essa. Poi hanno sede legale fuori dalla EU, quindi penso che per loro la situazione sia diversa. Se non han fatto /faranno nulla sono certo che qualcuno ha studiato la situazione e verificato che siamo a posto…

  13. Non so quanto sia corretto il tuo ragionamento.

    Se ho un sito web con il server negli USA, fa fede il titolare (o committente) del sito. Se questo sta in Europa, si deve applicare la leggere Europea.

    Chiaro che la situazione di WP.com è un po diversa. Li noi siamo ospiti, ma siamo comunque i "titolari" del sito che gestiamo. WP dovrebbe preparare un widget apposito per gestire la cookie law.

  14. Visto che per i cookie di Profilazione bisogna pagare 150€ al Garante... chi li paga? WordPress.com o il proprietario del sito ?

  15. Se la profilazione la fa WordPress, dovrà pagare WordPress.

  16. Ma per risolvere il problema del banner se mettessi una pagina con tutta la normativa appena uno accede sul blog?

    Mi spiego....

    Se andiamo sulle impostazioni del nostro blog e poi andiamo su Aspetto ==> Personalizza e qui clicchiamo su Pagina Iniziale Statica e la facciamo puntare ad una pagina con tutta la normativa dove cliccando ok si va nel nostro blog?

  17. rinnovamentolivorno
    Membro

    @toxnetlab: A parte che perdiamo la home dinamica, ma poi le varie pagine e gli articoli sono raggiungibili attraverso i motori di ricerca, e quindi un utente può ritrovarsi all'interno del blog anche senza passare dalla prima pagina.

  18. Ragazzi, mi permetto di intervenire perchè anche io sono interessata. Ho un blog da un anno e non sono proprietaria del dominio come molti mi pare di aver capito. Uso soltanto le funzioni di condivisione...per adeguarmi alla normativa basta inserire l'informativa?

  19. Possiamo fare qualsiasi sforzo, ma la soluzione tecnica i blog senza proprio dominio non ce l'hanno, non si possono installare plugin, quindi o ci pensa WP o niente. Al fine di documentare la buona fede io ho adottato la soluzione che potete vedere a dx del blog ed è presente su tutte le pagine. Probabilmente inserirò una voce nel menù, ma forse, tanto in qualsiasi modo è impossibile essere in regola (anche se non sappiamo bene se siamo obbligati)...se fanno multa, ci saranno anche i ricorsi e le prove documentali con le quali sarà documentato dell'impossibilità tecnica di effettuare quanto richiesto dalla normativa...d'altronde se un operatore non può intervenire. Altra cosa: non credo che siamo proprietari del sito. Nessuno di noi ha fatto la registrazione di un dominio presso l'ufficio competente. WP ci ha aperto una parte del suo sito.

  20. Oggi sono stato in chat con quelli di wordpress e l'impressione che ho avuto è che non hanno idea di cosa fare e non credo che sia così urgente per loro.

    Alla fine l'operatore mi ha detto che forse arriveranno ad una soluzione per fine estate:

    "A popup window is not possible at the moment. But we hope to have a better solution for this by the end of the summer."

    Quindi non è una cosa che si risolverà a breve, a questo punto ho deciso di migrare verso blogspot.

  21. Trovo strano che non possano fare un popup.

    Forse sono preoccupati nel dover bloccare i cookie... ma non è quello che devono fare.

    Serve solo un popup o un banner con un testo (l'informativa breve) , un link (all'informativa estesa del singolo blog) e un pulsante OK per far scomparire il popup/banner.

    Su un mio sito in joomla ho usato questa soluzione:
    http://www.ildocfainpillole.it/

    Per il blog in WordPress, mi sono accontentato del riquadro HTML sulla destra:
    https://storielaboratorioinformatica.wordpress.com/

  22. Infatti non vedo il problema nel mettere un banner, visto che rischiano la decimazione dei blog europei.

  23. rinnovamentolivorno
    Membro

    io per adesso ho fatto così (ispirato da dapinna):
    https://rinnovamentolivorno.wordpress.com/
    devo ancora implementare l'informativa estesa, ma ci penserò. Ora devo occuparmi del deposito dei bilanci (che, nel mio lavoro, è ben più urgente)
    @mirco: Mirco, cosa dici, può andar bene?

  24. Ma quello che posso dire per la mia esperienza, è che già quando si deve verificare la proprietà di un sito nell'area di Google webmaster tools per segnalare il sito e incominciare l'ottimizzazione , ti richiedono di inserire il codice di verifica proprietà generato da Google stesso nel codice del tuo sito/blog .....se ovviamente non si ha accesso al codice del "proprio" blog in quanto non abbiamo i permessi di metter mani alle cartelle caricate sul server....NON SIAMO PROPRIETARI....noi rispondiamo dei contenuti che inseriamo nel blog ma non ne siamo proprietari....difatti non possiamo usare il blog per bubblicità tipo di Adsense e altro insomma abbiamo le mani legate....quindi a mio dire informandomi sulla cosa (costretta per la mia professione di web designer) e andando a logica per come è la prassi non ci possiamo far nulla....faccio i complimenti a dapinna che comunque si fa cogliere attento e volenteroso a mettersi nel giusto in caso di diatriba un domani tra i signori di WordPress e il Garante per la protezione dei dati personali e consiglio di farlo.....ma dico anche che il popup che deve comparire, di norma serve a raccogliere il consenso dell'utente in caso di accettazione e quindi di click su pulsante in quel caso la volontà verrà archiviata nel server del sito ....ma diversamente non possiamo fare ....mannaggia. Comunque se ci sono novità teniamoci aggiornati! Buonagiornata :-)

  25. Pare che l'interpretazione più diffusa, ossia che i cookie di terze parti non occorra bloccarli, sia errata:

    In questo post di Google+ Claudio De Paolo, racconta una chiamata agli uffici del Garante.
    https://plus.google.com/u/0/+claudiodepaolo/posts/QwyE2wGySBN

    Qui su WordPress.com abbiamo le mani legate... però qualcuno, come me, potrebbe avere o gestire dei siti web da qualche altra parte.

  26. gianlucasantini
    Membro

    È veramente assurdo che WordPress.com non abbia ancora realizzato un widget apposito per risolvere la nostra situazione.

    Cercando in Rete si trovano codici JavaScript molto pratici e funzioanli, ma ovviamente non utili per Wp.com. Non esiste qualcosa di analogo sotto forma di codice HTML da mettere quindi con un widget Testo?

  27. Se guardi nel mio blog puoi trovare uno spunto (e copiare il semplice codice html e/o l'informativa).

    Non rispetta al 100% la normativa ma, per ora, meglio di nulla.

  28. gianlucasantini
    Membro

    Sì, il tuo testo lo avevo visto prima di commentare.
    Come noti giustamente non è quello che chiede la normativa, infatti... E del resto mi pare di aver capito che il semplice testo nella sidebar sia la posizione ufficiale di WordPress.com per ora (e trovo che questo sia assurdo).

    La mia domanda nasce dalla mia ignoranza sui linguaggi di programmazione. È possibile realizzare in HTML qualcosa di analogo ai JavaScript che si trovano in giro e che consenta quindi di far rispettare davvero la normativa?

  29. In una pagina normale html è possibile inserire javascript.

    Il problema penso sia inserirlo in un riquadro di wordpress.com perché presumo venga ripulito da codice non html... però non ho provato.

    Faccio qualche prova...

  30. Come temevo, il codice Javascript viene eliminato e rimane solo del testo...

Argomento chiuso

Non possono essere aggiunte nuove risposte poichè la discussione è stata chiusa.

Informazioni su questo argomento